Vito Russo Home page

Home / lhistory.php






Statistiche :

Visitors today: Tue, 25 July 2017: 23
Latest visitor on 06:32:43
3899 Visitor since 01 Giugno 2004.

InfoUser :

Tuo IP:
54.145.101.33
Tuo ISP:
amazonaws.com
Tuo Browser:
CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)

UserOnline :

Users Viewing: 1


Calendario :

Data: 26/03/2006
Ora: 00:38

Calcio :


Servizi :



Sondaggio randoom :

Sondaggio
Quale Sistema Operativo usi ?
Slackware
Debian
Gentoo
Fedora
Suse
Mandrake
Knoppix
BSD
Windows 98/ME
Windows 2000/Xp


View Results



Siti Amici :

bertorello.ns0.it
monzastore.com
gianiaz.net
www.slackware.it
#newbie_crew
gnomix.org
arbitermc.net
mepisitalia.org
petition.eurolinux.org  Use OpenOffice.org

Accessibilità :


DA COMPLETARE
1946 Konrad Zuse, ingegnere tedesco, sviluppa il primo linguaggio di programmazione in assoluto: il Plankalkül, mentre se ne stava nascosto sulle Alpi della Baviera in attesa della fine della Seconda Guerra Mondiale. Il linguaggio era già in grado di gestire sia tabelle che strutture di dati. Il Plankalkül rimase seppellito in qualche archivio in Germania per molto tempo.
1949 Viene sviluppato un primo linguaggio di uso comune, lo Short Code. Deve essere compilato in codice macchina manualmente. A dispetto del nome, le notti tenderebbero ad allungarsi parecchio, usando questo linguaggio!
1951 Grace Hopper la famosa "nonnina del COBOL"), inizia lo sviluppo del compilatore A-O, noto anche come AT-3.
1952 Alick Glennie, sviluppa, parallelamente ai suoi studi, il compilatore AutoCode, che serve a compilare un linguaggio simbolico assembler per il computer  Manchester Mark I.
1954 IBM inizia lo sviluppo del FORTRAN, basandosi sul linguaggio A-O.
1957 A-O viene pubblicato col nome Math-Matic, e inizia così l'utilizzo di un primo linguaggio di programmazione comunemente conosciuto. Anche FORTRAN (FORmula TRANslator) è pubblicato. L'uso primario del linguaggio è per calcolare espressioni matematiche. Tra le sue doti la grande semplicità nelle funzioni di input/output e la sua succinta ed elegante codifica. FORTRAN diventa così il primo linguaggio commerciale di alto livello. Il leader del gruppo di sviluppo, John Backus passa quindi allo sviluppo di ALGOL e BNF.
1958 Viene presentata una nuova versione di linguaggio, il FORTRAN II. Tra le sue nuove caratteristiche offre la gestione di sottoprogrammi e link a funzioni di codice macchina. John McCarthy inizia lo sviluppo di LISP (LISt Processing, oppure, per gli amici "Lots of Irritating Superfluous Parentheses" :-) ). Il linguaggio, grazie alle sue funzioni, è alla base di applicazioni per Intelligenza Artificiale. Insieme ad altri viene usato nel gioco Abuse, i cui livelli e funzioni sono determinati dal codice LISP, compilato quando inizia il gioco. Viene anche pubblicata la definizione di base di ALGOL 58, noto anche come IAL (International Algebraic Language).
1959 Nasce il COBOL (COmmon Business Oriented Language), alla conferenza del Data Systems and Languages (CODASYL). COBOL √® un linguaggio commerciale istituzionale, ancora utilizzato al giorno d'oggi in moltissime aziende. E' pensato per gestire una grande quantit√† di dati, ma può essere valido anche per tanti altri scopi. Anche se viene apprezzato dai tecnici, lo √® senz'altro meno del BASIC, a causa della sua eccessiva verbosit√†. LISP 1.5 è pubblicato.
1961 Keneth Iversson sviluppa APL (A Programming Language), che usa anche caratteri speciali e richiede periferiche compatibili per funzionare correttamente. Il linguaggio comprende molte soluzioni speciali e interazioni, ma molte altre funzioni sono assenti. E' pensato quasi esclusivamente per applicazioni matematiche.
1962 Esordio del FORTRAN IV.
SNOBOL, (StriNg Oriented symBOlic Language), uno strano linguaggio con particolari trovate, è sviluppato presso i Bells laboratories. Nel 1971, i compilatori FASBOL e SPITBOL (SPeedy ImplementTation of snoBOL) verranno poi sviluppati proprio sulla base di SNOBOL. Il linguaggio è usato per gestire testi e formule.
1963 Viene rilasciata una nuova versione di ALGOL 60. In IBM inizia lo sviluppo di PL/I, che dovrebbe includere le migliori funzionalità di ALGOL 60, FORTRAN e COBOL.
1964 APL/360, è la prima reale applicazione per APL messa in funzione. John Kemeny and Thomas Kurtz inventano il BASIC (Beginners' All-purpose Symbolic Instruction Code) e il suo compilatore. Il primo programma BASIC gira alle 4 del mattino del primo maggio 1964. PL/I è pubblicato. Questo linguaggio è ancora molto usato in ambienti IBM. Sempre la IBM distribuisce anche il linguaggio RPG (Report Program Generator), specializzato nella creazione di report commerciali. Una precedente versione era stata comunque già annunciata nel 1960 per il sistema IBM 1401. Le versioni RPG II e RPG III saranno poi pubblicate negli anni '70.
1965 SNOBOL3 è pubblicato ed entro l'anno successivo saranno sviluppati anche i compilatori per computer  DEC -- per il PDP-6 e PDP-10.
1966 FORTRAN 66 è pubblicato. Sarà poco utilizzato perchè nuovi standard lo rimpiazzeranno molto presto.  
Anche LISP2 viene rilasciato.
  Inizia anche lo sviluppo di LOGO, che può essere paragonato a LISP, ma più orientato ai bambini e ai principianti.  
1967 SNOBOL  prosegue nello sviluppo ed esce una versione SNOBOL4.  Il linguaggio è usato, per esempio, nelle analisi e per le compilazioni di linguaggio di alto livello.   In Norvegia, a Oslo, viene annunciato Simula. Si basa su ALGOL60, ma comprende anche la gestione delle classi.  Simula, originariamente pensato per simulazioni, diverrà più tardi un linguaggio completo centrato sulla programmazione a oggetti.  
1968 Niklaus Wirth inizia lo sviluppo del Pascal, ancora usato a scopi educativi.  
ALGOL 68 è pubblicato. Alcuni membri del comitato di standardizzazione sono restii ad approvarlo perchè lo giudicano pesante, con problemi pratici di utilizzo ed estremamente complesso.   COBOL diventa una versione certificata ANSI.
I laboratori Bells annunciano ALTRAN, un clone del FORTRAN.  
1969 500 partecipano alla conferenza su APL nel quartier generale di IBM in New York.  La domanda di APL iè molto lontana dalle aspettative.  
BCPL (Basic CPL) viene sviluppato in Inghilterra. Il linguaggio si basa su CPL (Combined Programming Language) e getterà le basi dei successivi sviluppi dei linguaggi B e poi C. BCPL è un linguaggio di basso livello, che comprende solo semplici tipi di dati.  
1970 Charles Moore crea il Forth.  Il telescopio di Kitt Peaks è, per esempio, controllato da un programma FORTH. Secondo Moore il Forth doveva essere un linguaggio di quarta generazione (fourth generation), ma siccome il suo sistema operativo prevedeva nomi di file di soli 5 caratteri, fu battezzato Forth.  
In Francia parte lo sviluppo di PROLOG (PROgramming LOGic), che diventa il primo programma di intelligenza artificiale e di logica. Si basa sul teorema SLD è comprende molti diversi linguaggi per scopi diversi.
Alla Xerox PARC inizia lo sviluppo di Smalltalk.  Smalltalk è un linguaggio object-oriented molto pulito. Negli anni successivi saranno sviluppate le versioni Smalltalk-72, Smalltalk-74 and Smalltalk-76. Quest'ultimo ispirandosi anche a Simula.   Il programma Pascal fa la sua comparsa sui computer CDC-6000.   Icon è pubblicato. E il linguaggio B viene sviluppato per il sistema Unix PDP-11.  Il linguaggio B si ispira al BCPL.  
1972 Dennis Ritchie crea il linguaggio "C", derivandolo dal "B".   Il compilatore C è incluso nel sistema operativo di Unix e il suo utilizzo crescerà in modo esplosivo anche al di fuori dei laboratori Bell.   Il C appare semplice, efficiente e flessibile. Portare programmi scritti in C su altri sistemi operativi è più facile che con altri linguaggi. Il C sembra sposare l'eleganza ed efficienza dei linguaggi macchina con la chiarezza e manutenibilità dei linguaggi di alto livello.   Entra in funzione la prima applicazione scritta in PROLOG.    Dopo appena 26 anni ricompare la documentazione di Plankalkül, il famoso primo linguaggio assoluto scritto da Zuse.   
1974 COBOL acquisisce la sua seconda definizione ANSI.
Compare la documentazione del linguaggio C.  
1975 Il dottor Wong sviluppa Tiny BASIC, che occupa solo 2K di memoria ed è caricabile da nastro perforato.
Può funzionare praticamente su qualsiasi macchina con processore 8080 o Zilog Z80. In un tipico pc ci sono 4K di memoria, così con questo linguaggio 2K resterebbero disponibili. Tiny BASIC è anche il primo programma freeware (cioè gratuito). Nel suo interno furono trovate queste due buffe frasi: "All wrongs reserved" e "Copyleft".   Bill Gates e Paul Allen scrivono una loro versione di BASIC che vendono al MITS.  MITS produce microcomputer basati su Altair 8080.  
Scheme, un derivato di LISP, è pubblicato.   
Brian Kernigan descrive RATFOR (RATional FORtran), usabile come pre-compilatore del FORTRAN.  
1976 Design System Language, predecessore del PostScript fa la sua comparsa.  E' un linguaggio interpretato, come il Forth, usato per gestire gli alberi dei database tridimensionali.  
1977 MUMPS (Massachusets general hospital Utility Multi-Programming System) ottiene il suo riconoscimento ANSI-standard.  MUMPS era usato originariamente per salvare le cartelle dei pazienti per cui il linguaggio comprende solo caratteri di testo. Verrà poi ridenominato con la lettera M ed è ancora usato da molte compagnie dove molti utenti devono accedere alle stesse informazioni, come nelle banche, nei magazzini e agenzie viaggi.
La Honeywell partecipa alla gara per progettare il nuovo linguaggio battezzato ADA e il team di Jean Ichbiahn vincerà con la sua soluzione.   Kim Harris e i suoi partner creano il FIG, (FORTRAN Interest Group). Svilupperanno il FIG-FORTRAN vendendolo per $20.  
Kenneth Bowles pubblica USCD Pascal, che lavora su macchine PDP-11 e Z80.    Niklaus Wirth inizia a sviluppare il successore del Pascal, Modula (MODUlar LAnguage). Modula è un linguaggio fortemente segmentato, che si adatta bene alle esigenze di elaborazioni parallele.  
1978 Esce il linguaggio CSP.
1980 Nasce il dBASE II.
1983 Distribuzione da Xerox di SmallTalk-80, ispirato a Lisp e Simula 67.  Linguaggio object-oriented.
1983
Prima uscita del linguaggio ADA, derivato da Algol 68.
1986 E' disponibile una nuova versione del linguaggio C, il C ++.
1986 Annuncio di Eiffel, ispirato a SmallTalk- 80. Eiffel è un linguaggio object-oriented che enfatizza il disegno e la costruzione di software di elevata qualità e riusabilità.
1987 Esce il Perl (Practical Extraction and Report Language), creato da Larry Wall. Un linguaggio di script ottimizzato per fare la scansione arbitraria di file di testo, per estrarne informazioni e stampare report basati sui dati estratti.  
1988 Nuovo linguaggio: Mathematica
1988 Fa la sua comparsa OBERON, successore di Modula-2 e Pascal. Forse il migliore programma mai disegnato, che scaturisce dalla genialità di Niklaus Wirth.
1988 Esce il Quick Basic.
1989 Con l'avvento del Web viene reso disponibile un meta-linguaggio che ne rappresenterà la base di sviluppo dei siti: l'HTML.  
1991 E' disponibile il linguaggio Python, un moderno interprete di script. Il linguaggio è object-oriented in modo nativo, e non ha subìto l'aggiunta di qualche istruzione in più per diventarlo, come è successo ad altri linguaggi più antichi. Il suo più diretto concorrente è il linguaggio Perl, ma dal quale si distingue egregiamente per maggioer facilità nello sviluppo di programmi di una certa dimensione e di frequente manutenzione.   Da Python deriverà Ruby nel 1993.   Di Python usciranno successive versioni, anno dopo anno.  
1992 Microsoft annuncia il Visual BASIC. Si tratta di un derivato del BASIC, con l'aggiunta della gestione object-oriented e event driven, ideale per l'ambiente Windows.  
1995 Fa la sua comparsa Java 1, figlio di C++ e SmallTalk. Il Turbo Pascal risorge a nuova vita in Delphi.
1998 Esce la versione Java 2 del famoso programma.  
2000 Da Java 2 deriva il linguaggio "C#".

Segnalazione:
Segnala - Specifica il nome del programma, della pagina a cui ti riferisci o link non attivo, eventuali errori o abusi.